APPENDICE I – Documentazione di Viaggio

Quali sono i documenti necessari per il volo?

Ogni passeggero deve assicurarsi di avere con sé la documentazione di viaggio in corso di validità e confacente con i requisiti di FlyValan, per l’immigrazione e con le autorità di ciascuna destinazione. Importante:

  • Tutti i passeggeri devono portare con sé un documento di viaggio valido, compresi neonati e minorenni.
  • Il passaporto per viaggiare fuori dalla Comunità Europea deve essere valido per tutto il periodo del soggiorno previsto.
  • Tutti i bambini o i neonati che necessitino di un visto dovranno viaggiare con un adulto che compaia nella foto del visto.

Per garantire il compimento delle normative, i passeggeri dovranno portare con sé un passaporto valido (e, se necessario il visto) o un documento nazionale d’identità (carta d’identità) rilasciato da un ente governativo della Ue / SEE per tutti i tragitti. Il passeggero sarà responsabile di multe, more o costi derivanti dal mancato compimento di questi requisiti.

I cittadini di un paese membro dell’Accordo di Schengen, potranno viaggiare nell’area Schengen solo con la carta di identità in corso di validità. I paesi membri dell’accordo di Schengen sono: Germania, Austria, Belgio, Danimarca, Slovenia, Spagna, Estonia, Finlandia, Francia, Grecia, Olanda, Ungheria, Islanda, Italia, Lettonia, Liechtenstein, Lituania, Lussemburgo, Malta, Norvegia, Polonia, Portogallo, Repubblica Ceca, Repubblica Slovacca, Svezia e Svizzera.

I dati dei documenti di viaggio dei passeggeri (compresi bambini e neonati) devono essere inseriti durante il processo di check-in online.

In tutti i tragitti, i passeggeri dovranno presentare il documento di viaggio valido e la carta d’imbarco, nell’area di sicurezza dell’aeroporto e alla porta d’imbarco.

Gli unici documenti di viaggio accettati da FlyValan sono:

  • Un passaporto valido.
  • Una Carta di identità valida emessa da un paese membro dell’Ue o dell’Accordo di Schengen. I paesi sono: Germania, Austria, Belgio, Bulgaria, Croazia, Cipro, Danimarca, Slovenia, Spagna, Estonia, Finlandia, Francia, Grecia, Olanda, Ungheria, Irlanda, Italia, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Malta, Polonia, Portogallo, Regno Unito, Repubblica Ceca, Repubblica Slovacca, Romania, Svezia, Islanda, Liechtenstein, Norvegia e Svizzera.
  • Uno Stato di famiglia spagnolo valido (minori di 14 anni che viaggiano con i genitori o tutori legali, su voli nazionali in Spagna).
  • Un ‘Certificato di Nascita’ valido con fotografia (minori di 18 anni che viaggiano con i genitori o i tutori legali, su voli nazionali in Italia).
  • Un passaporto collettivo valido, emesso da un paese della Ue/SEE.
  • Per i voli nazionali in Italia, tutti i documenti equivalenti, in ottemperanza al articolo 35.2 del DPR Nº 445/2000, del 28 dicembre 2000.
  • Per i voli nazionali in Spagna, patente di guida emessa in Spagna o permesso di soggiorno spagnolo o di uno degli stati membri dell’Accordo di Schengen, in vigore.
  • Documento di viaggio Kinderausweis emesso dal governo tedesco per bambini tedeschi minori di 10 anni.
  • Documento di viaggio emesso in conformità con quanto stabilito dalla Convenzione sullo Statuto dei Rifugiati dell’ONU. Il suddetto documento, che dovrà essere emesso da un governo in ottemperanza all’Art.28 (1) della Convenzione ONU del 1951, è accettato come passaporto valido.
  • Documento di viaggio in ottemperanza a quanto stabilito dalla Convenzione ONU, emesso da uno degli stati contraenti secondo quanto previsto dall’Art.27 della Convenzione ONU del 1954 per gli Apolidi.

Quale documentazione devono presentare i bambini?

Dal 26 giugno 2012, per viaggiare verso o in Europa, tutti i cittadini europei minorenni devono disporre di un documento di identità personale (Passaporto o carta d’identità, in base alle destinazioni). A partire da questa data in poi non sarà più possibile includere i minorenni nei passaporti dei genitori. Il passaporto è valido solo per il titolare e ogni minore aggiunto al documento dovrà avere il proprio passaporto o documento di identità. La preghiamo di consultare l’ufficio che ha emesso il passaporto per ulteriori informazioni.

Rotte italiane

I minori di 14 anni di nazionalità italiana possono viaggiare solo debitamente accompagnati e con uno dei seguenti documenti d’identificazione:

  • Una carta d’identità italiana individuale (voli nazionali), che dovrà essere valida “per l’espatrio” per i viaggi internazionali.
  • Un passaporto italiano (voli nazionali e internazionali).
  • Per i voli internazionali e insieme alla carta d’identità valida per l’espatrio o al passaporto italiano in corso di validità, qualunque minore di 14 anni non accompagnato dai genitori o dai tutori legali dovrà recare con sé permesso di viaggio (“Dichiarazione di accompagnamento”) dove sia certificata l’identità dell’accompagnatore, che dovrà essere validato dall’autorità italiana locale (“Questura locale”). Per ulteriori informazioni, consultate l’autorità locale italiana corrispondente.

Rotte spagnole

I minori di 14 anni di nazionalità spagnola sono esenti da certificazione, nel caso di voli interni in Spagna e sempre che siano inclusi nella stessa prenotazione. In tal caso, la persona con cui effettuano il viaggio, dovrà essere opportunamente identificata e sarà responsabile dell’identità dei minori. Nel caso di ragionevole dubbio sull’identità dei minori o dei loro accompagnatori sarà richiesto:

  • Se viaggiano con uno dei genitori, lo stato di famiglia.
  • Se la persona che accompagna il minore non è né un genitore, né un tutore legale, il minore dovrà mostrare un permesso emesso in qualche stazione di polizia locale (mediante comparizione dei genitori o tutori legali) a nome della persona alla quale si affida la custodia durante il viaggio, che sarà verificato dal documento di identità o dal passaporto di questa persona.

Nei voli internazionali (Ue e paesi terzi), tutti i minori (che siano o meno accompagnati e a prescindere dall’età) dovranno mostrare la carta d’identità o il passaporto in vigore, in base alla destinazione. Se viaggiano soli, dovranno recare con sé un permesso (validato da un commissariato di polizia, stazioni della polizia nazionale, tribunale, notaio o sindaco). Inoltre, tutti devono rispettare i requisiti del paese in cui viaggiano.